Viaggio in Toscana, tra Cioccolato e Vino

Trai un profondo respiro e preparati ad immergerti in una terra a due passi da ogni regione Italiana, piena di gusto, opere d’arte e scoperte da fare con occhi e palato. La Toscana emoziona per i suoi colori ed aree dalla bellezza inaspettata, grazie al suo aroma particolare, respirabile in ogni angolo. Io, ed alcuni fortunati della redazione di Stylebest, abbiamo deciso di fare un viaggio inusuale in questa terra, assaporando i gustosi rossi toscani, insieme al miglior cioccolato prodotto in queste terre. Chi avrebbe mai detto che questa armonia sarebbe stata un percorso unico ed emozionante.

Si Parte da Firenze, per un Tour Goloso ed Indimenticabile

Ovviamente, dove partire se non nel capoluogo, Firenze? La città offre delle panoramiche mozzafiato, in un contesto antico e centinaia di aree che ti lasceranno con la bocca aperta. Qua, abbiamo lasciato da parte il classico dolce cittadino, i cantucci con vin santo, concentrandoci su quello che era il vero obiettivo del nostro viaggio, vino e cioccolato. In questa città, ci siamo recati alla scoperta dell’oro nero, partendo dai piccoli laboratori artigianali. Uno dei più celebri, si chiama Rivoire, cioccolateria fondata nel 1872 da Enrico Rivoire, mastro cioccolatiere dei Savoia. Ancora oggi, questo locale, è uno dei più celebri nel panorama Fiorentino. Sito a pochi passi dal Palazzo Vecchio, offrirà un ottimo spunto culturale e per il palato. Consigliamo una barretta di cioccolata fondente, con un buon bicchiere di chianti, grazie al suo gusto armonico ed asciutto.

Dopodichè, perché non recarsi nella vicina città di Siena, anche fuori periodo del Palio? Qua, ci si potrà incantare davanti a Piazza del Campo, in cui la celebre corsa ha sede ogni anno durante Luglio e Agosto. Perditi nelle sue strade piene di negozi ed angoli curiosi, alla scoperta di una città magica. Tornando verso Piazza del campo, fermati da Venchi, che riconoscerai dalla fila ricorrente fuori da esso. Ti basteranno pochi minuti per poter assaporare una delle tante delizie esposte nelle sue vetrine! In questo luogo, consigliamo un buon pezzo di cioccolato con nocciole. Portalo con te ed assaporalo con un buon Sauvignon di Sant’Antimo, bianco dal gusto secco ed armonico, che si abbinerà molto bene con questo cioccolato.

San Gimignano, Celebre per Vino, Carne e.. Cioccolato

Ora, dai un occhio ad una fantastica cittadina, patrimonio dell’Unesco, San Gimignano, bellissimo borgo tra i colli Toscani. Forse la più celebre delle città Toscane, riconoscibile grazie alle sue centinaia di torri, stagliate per tutta la città. Una vista assolutamente mozzafiato, che non mancherà di conquistare per la sua bellezza. Ovviamente le sue particolarità architettoniche non sono tutto, ma vediamo insieme come consumare il giorno prima di dedicarci alla nostra pausa dedicata a vino e cioccolato. Innanzitutto, partiamo dal principio: l’ingresso alla città. Qua, sembrerà di essere in un film, grazie ai suoi enormi cancelli che ricordano la scena di un film medievale. La città non è grandissima ed una giornata è più che sufficiente per girarla tutta. Abbandonando Porta San Giovanni, si può andare a piedi alla Piazza della Cisterna, la quale prende il nome proprio da un enorme cisterna costruita nel 1287. Andando poco più avanti, si trova Piazza del Duomo, proprio nel cuore della città, sulla quale si affaccia la cattedrale, il palazzo del Podestà e quello del popolo. Facendo un giro su se stessi, si potranno vedere tutte le bellissime torri che ti circondano. Qua, consigliamo di prendersi una pausa alla pasticceria Armando e Marcella, dove abbiamo provato i fantastici tartufi al cioccolato. Una delizia assoluta, soprattutto se abbinati con una deliziosa Vernaccia di San Gimignano, un vino unico che troverete solo tra queste mura!

Ovviamente, in tutto questo tempo, abbiamo voluto scoprire il più possibile su questo fantastico abbinamento, in modo da farci il nostro bagaglio culturale, sia su vino che cioccolato. Partiamo con la prima delle curiosità scoperte.. Sai che anche il cioccolato ha diversi coloriti? Parlare delle tinte del vino rosso è una cosa comune, ma anche il cioccolato ne ha diverse. Nessuna sorpresa, il cioccolato scuro ha decine (se non centinaia) di colorazioni, e da queste dipendono tantissime cose, come la percentuale di cacao contenuta, oltre alla sua qualità. Quando un cioccolato è puro oltre all’80%, più il gusto del vino deve essere intenso. Tutti abbiamo provato un cioccolato fondente al 100% e sappiamo quanto è forte il suo gusto. Gustarlo con un vino dal gusto poco marcato, potrebbe influire negativamente sullo stesso, non esaltando la tua esperienza. Hai mai provato un bel bicchiere di porto con un buon cioccolato fondente? Come l’uva, anche i chicchi di cacao subiscono la fermentazione per ammorbidirli e arrotondarli. Questo, è un fattore in più che determina l’ottimo abbinamento dei due prodotti. Quando si unisce il cioccolato ed il vino, di solito rosso, non si vuole andare bere un costoso vino di Borgogna o Pino Nero dell’Oregon. In genere, viene preferito un cioccolato di un certo livello ad un vino di media importanza piuttosto che il contrario.

Non Solo Ecuador ed Africa, ora il Cioccolato, ha Scoperto Nuovi Territori Fertili

Le qualità di cioccolato più buone sono prodotte in Sud America e nel territorio Africano, ma l’Italia ha da sempre dimostrato una grande eccellenza nella lavorazione del cioccolato e creazione di prodotti dolciari di altissimo livello. Oltre alla Toscana – poco conosciuta in questo ambito – dobbiamo menzionare Modica, vera culla del cioccolato nel nostro paese. Qua, troviamo il tipico cioccolato Modicano, un prodotto assolutamente fantastico con un buon vino liquoroso. Questo prodotto si ottiene con una particolare lavorazione a freddo, la quale esclude la fase del concaggio. In pratica, la massa di cacao che si ottiene con la macinazione dei semi (anche in questo caso provenienti dall’Africa) viene riscaldata e resa allo stato liquido. Mescolandolo a meno di 40 gradi di temperatura, si aggiunge zucchero semolato e vaniglia, zenzero o peperoncino.

Usando questa particolare temperatura di lavorazione, i cristalli zuccherino contenuti nella massa di cacao, non si sciolgono e si mantengono interni all’interno della barretta di cioccolato, donandogli una croccantezza e gusto molto particolari. Insomma, l’Italia è una terra capace di offrire sorprese e sapori davvero unici e senza tempo, abbinando le varietà più insolite ed inaspettate, potendo dare vita ad esperienze uniche, vissute attraverso paesaggi mozzafiato e gusti che sembrano essere rimasti sospesi nel tempo.

Leave a Reply